Seleziona una pagina

L’Officina dell’Innovazione di Soave pronta ad accogliere i 25 giovani selezionati per i primi due corsi ODINO in partenza ad Ottobre

Mancano solo pochi giorni alla partenza dei primi due corsi previsti nel calendario della nuovissima Officina d’Innovazione di Soave.
Ad animarne gli spazi, 25 giovani che nelle scorse settimane si sono sfidati a colpi di CV per aggiudicarsi i posti limitati messi a disposizione nell’ambito del progetto “ODINO”.

È così che, dopo 5 anni di chiusura, l’Ex-Mulino riapre ufficialmente i battenti nella giornata di venerdì 23 Ottobre per ospitare il primo gruppo di studenti, selezionati per la partecipazione al corso di “Addetto all’Imbottigliamento”: 10 ore di lezioni frontali, al termine delle quali verranno individuate 2 risorse che continueranno il percorso didattico direttamente presso l’esclusivo impianto di imbottigliamento della Cantina di Soave, svolgendo un’esperienza altamente formativa in affiancamento al personale specializzato.

A seguire sarà il turno degli aspiranti “Meccanici viticoli”, che inizieranno il proprio percorso didattico presso l’Officina di Soave” nella giornata di sabato 31 Ottobre. Grazie ad un team di docenti d’eccezione, gli studenti si immergeranno in un percorso altamente qualificante seguiti da chi di motori se ne intende: lo staff dell’azienda Berti Macchine Agricole. 28 ore di formazione estremamente pratica, durante la quale gli studenti potranno “sporcarsi le mani” direttamente presso la sede principale dell’azienda, a Caldiero (VR).

Sold-out anche gli altri due corsi in programmazione tra Novembre e Dicembre: sono arrivate oltre 50 richieste a copertura delle 25 posizioni disponibili di cui 10 posti per il corso di “Potatore”, metodo Simonit&Sirch, e 15 per il corso di “Cantiniere”.